Giappone. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Giappone’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Giappone. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Asilo politico

Negli stati membri dell’UE-27 hanno ottenuto la protezione di asilo politico, 75800 nel 2009 rispetto agli 75 100 nel 2008. I più grandi gruppi di beneficiari dello status di protezione nell’UE-27 erano cittadini della Somalia (13 400 persone il 17% del numero totale di persone ammesse a godere dello status di protezione), Iraq (13 100 o 17%) eAfghanistan (7 100 o) il 9%.Questi dati sui risultati delle decisioni in materia di asilo nell’UE-27 sono pubblicate daEurostat, l’ufficio statistico della Dell’Unione europea in occasione del 2 ° giorno mondiale del rifugiato il 20 giugno 2010. Più di un quarto di UE27 decisioni in materia di asilo in primo grado comportato lo status di protezione Nel 2009, 317 500 decisioni in materia di asilo sono state effettuate in applications3-27, di cui 228 600 sono stati prima istanza decisioni e 88 900 decisioni finali in appello.

capt.yugoslavia_kosovo_6m6

Le decisioni prese in occasione della prima instance4 portato a 61 700 persone la concessione di status di protezione, mentre un ulteriore 17 100 status di protezione ricevuta il appeal5. Il tasso di riconoscimento dei richiedenti asilo, vale a dire la quota di decisioni positive del numero totale delle decisioni, è stata del 27% per decisioni di primo grado e 19% per le decisioni finali in appello. Delle 78 800 persone che hanno ottenuto lo status di protezione, 39 300 persone hanno ottenuto lo status di rifugiato, 29 900 protezione sussidiaria e 9 600 permesso di soggiorno per motivi umanitari.Va notato che, mentre sia rifugiato e dello status di protezione sussidiaria sono definite dal diritto comunitario, status umanitario viene concesso sulla base di legislazione nazionale relativa alla protezione internazionale.vPiù di tre quarti delle borse di statGermany protezione, Francia, Svezia, Italia e Paesi Bassi

Il debito giapponese

Il debito giapponese è salito a livelli così alti che i fondi pensione giapponesi, tra qualche anno, non potranno più acquistare il debito domestico. Oggi, solo il 4 per cento dei bond giapponesi vengono acquistati da investitori stranieri. Il resto è in mano alle famiglie o ai fondi pensione governativi. L’età media della popolazione però è molto elevata: il 22 per cento della popolazione è over-65. 
Il debito di Tokyo ormai è arrivato al 190 per cento del Pil e supererà i 200 punti tra meno di cinque anni. A breve molti cittadini andranno in pensione. E i fondi dovranno finanziare il sistema pensionistico e non avranno più denaro per acquistare debito. E’ un lento declino quello giapponese. La riforma fiscale – una promessa dell’ex premier Yukio Hatoyama – non è ancora stata attuata. Toccherà a Naoto Kan intraprendere l’impresa.

Pensioni Giapponesi

Pensioni Giapponesi

Trovi qui tutte le informazioni sulla finanza italiana e internazionale. Iscriviti ai nostri feed RSS per ricevere le ultime notizie.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e iscriviti: