Bce. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Bce’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Bce. Puoi navigare con un click su ogni titolo

La Banca centrale europea taglia i tassi di interesse al minimo storico (3°parte)

Per cercare di combattere questo, la BCE ha deciso il 22 giugno di accettare altri titoli come garanzia, come i prestiti, al fine di costringere le istituzioni a prestare denaro. Tutte queste misure, ha ammesso, “applicato in una zona frammentato, per cui ovviamente non andare a lavorare.” Draghi dosato proiettili. Il problema di Ground Zero nei tipi è che c’è molto più da perdere, perché il rischio è sempre grandi misure per gestire il giorno dopo. Il titolo tedesco è al 1,32%. I mercati continuano a esprimere il loro disappunto con la Banca centrale europea e il suo rifiuto di fare di più per alleviare la crisi di ridurre drasticamente i tassi di interesse allo 0,75%. Dopo aver chiuso la sessione di ieri a 539 punti base , il premio di rischio (lo spread tra titoli spagnoli e tedeschi a 10 anni nel mercato secondario) ha stabilito un nuovo massimo per il giorno con 566 punti base, 25 in più rispetto al il giorno prima. Alla fine ha chiuso a 562 punti (5,62 punti percentuali). Il valore dell’euro è sceso a 1,22 dollari momentaneamente, ma ben presto ha raccolto fino a 1,23. Un barile di petrolio Brent scende di oltre il 2% ed è sceso a $ 98. Questo aumento in 10 anni di legame spagnolo sul mercato secondario è venuto un giorno dopo l’ asta del Tesoro , dove lo Stato era 3.000 milioni di euro vendendo obbligazioni con scadenza a tre e cinque anni e obblighi 10. Con le obbligazioni che scadono nel 2022 il Tesoro collocato 747 milioni ad un tasso di interesse del 6,50%, il rendimento massimo da novembre, quando era pari al 7,09%. Il premio di rischio italiano ha iniziato le riprese giorni rispetto alla chiusura di ieri, e nove ore registrate 469 punti, 11 in più rispetto la 458 nella giornata di ieri ha respinto l’indice italiano.

Il più alto si è raggiunto è 471 punti base. L’ abbassamento dei tassi di interesse al di sotto del funzionario 1% annunciato dalla BCE per cercare di rilanciare l’economia della zona euro è stata la prima nei suoi 12 anni come direttore della moneta, ma non è servito a fugare i timori degli investitori che aspettavamo di più. Il prezzo attuale del denaro rappresenta anche un livello ancora superiore a quello degli Stati Uniti, dove oscilla tra lo zero e lo 0,25% in Giappone, da zero a 0,1%, e Regno Unito (0,5%) . Quest’ultimo ieri ha deciso di procedere con tassi a mezzo punto percentuale , come ha fatto dal marzo 2009 e 62.000 milioni di euro iniettare nell’economia. La misura prevede teoricamente cheapening del credito e quindi più facile per l’azienda in difficoltà riprendere fiato, ma gli esperti ritengono che la situazione attuale nella caduta dei tassi di interesse potrà fare ben poco da solo per rilanciare la crescita, se non in combinazione con altre misure. Quest’ultimo ieri ha deciso di procedere con tassi a mezzo punto percentuale , come ha fatto dal marzo 2009 e 62.000 milioni di euro iniettare nell’economia. La misura prevede teoricamente cheapening del credito e quindi più facile per l’azienda in difficoltà riprendere fiato, ma gli esperti ritengono che la situazione attuale nella caduta dei tassi di interesse potrà fare ben poco da solo per rilanciare la crescita, se non in combinazione con altre misure.

La Banca centrale europea taglia i tassi di interesse al minimo storico (2°parte)

Ecco dove la politica entra in gioco. Draghi ha benedetto il vertice europeo del 29 giugno, quando i governi dell’UE hanno concordato di porre le basi per una banca legame. Ha inoltre accolto con favore l’iniziativa del fondo di salvataggio europeo per ricapitalizzare le banche direttamente, favorendo così la Spagna. Naturalmente, messo in guardia contro ciò che si manifesta a volte il governo spagnolo, che tutte queste misure comportano condizioni . “Ci è sempre determinata, senza di loro non vi è alcuna credibilità”, ha detto. La BCE è stata convocata per questo vertice di agire come supervisore generale della nuova banca europea. “Qualunque sia la proposta finale, la BCE deve sviluppare il suo lavoro in un rigoroso, indipendente e senza mettere a rischio la sua reputazione“, ha aggiunto più tardi. Lavora in supervisione, ha aggiunto, insieme con autorità di vigilanza nazionali e ha rilevato che “i nuovi compiti sarà responsabile a livello democratico”. Circa lo scandalo della manipolazione dei tassi di interesse sui mercati britannici interbancario , il Libor, Draghi ha detto che dovrà fare molti cambiamenti e ha riconosciuto che il caso ha dimostrato che il controllo era “debole. Confido che la BCE avrebbe fatto meglio “.

Nulla ha detto Giovedi suggerisce che la BCE acquisterà più obbligazioni sul mercato. “Vogliamo comportarci entro i limiti del nostro mandato”, ha detto, e questo si basa sul controllo dell’inflazione e garantire la stabilità finanziaria, ma nessun prestatore di ultima istanza. La BCE è stata più timida rispetto ad altre banche centrali in entrambi i tassi di interesse e per l’acquisto di obbligazioni da Spagna e Italia, che è un modo indiretto di iniettare denaro nell’economia. L’operazione funziona così: la spinta della domanda aumenta il prezzo dei titoli, ora insultato dagli investitori, e riduce la redditività, ad esempio, i venditori di pagare meno per loro essere. Questo aiuta ad abbassare i tassi di interesse reali e rilanciare l’economia. La BCE ha investito 230 mila milioni dal 2010, per non parlare della Federal Reserve o della Banca del Giappone. Ha anche smesso di spesa a breve per mesi e ha consentito l’interesse che pagano alle stelle Spagna e Italia. Il credito non si è concretizzata in molte parti d’Europa e non hanno funzionato queste due macrosubastas un miliardo di euro a 1% a tre anni, di cui le banche spagnole e italiane hanno sottoscritto oltre la metà. Soldi è parcheggiata proprio nelle casse della Banca centrale (depositato circa 800.000 milioni al giorno), quindi il consiglio esecutivo ha deciso di ridurre gli interessi da pagare su questi fondi, depositi overnight chiamata. La remunerazione dello 0,25% va a zero in modo che questo denaro sta per prestiti. L’economista italiano ha ammesso il Giovedi per la prima volta questo fallimento, almeno in parte: “E ‘da mesi il flusso di credito è debole in alcuni paesi”, mentre in un altro, come la Francia, rimane moderata e stabile. Il problema, ha detto, è che queste iniezioni solventaron i problemi di finanziamento della banca, ma non altri ostacoli al credito, come la mancanza di capitale e l’avversione al rischio, i problemi di carattere nazionale.

Tre ragioni per essere preoccupati per le azioni di banche centrali

balance_derivates

La decisione a sorpresa riflette le gravi difficoltà incontrate dalle banche europee per il rifinanziamento. Questa è un’ottima notizia per i mercati finanziari, il brevissimo termine. Ma un segnale particolarmente preoccupante circa la reale situazione del sistema finanziario globale. Le sei principali banche centrali di tutto il mondo (USA, Europa, Giappone, Canada, Svizzera e Inghilterra) hanno annunciato di sorpresa all’inizio di questa azione coordinata pomeriggio per “rispondere alle pressioni sui mercati monetari”. In particolare, le banche centrali hanno deciso di abbassare di 50 punti base il tasso al quale le banche possono, durante la notte, di rifinanziare dollari dalle loro banche centrali. Questo è quello di aiutare le banche europee di ottenere dollari senza dover essere forniti da banche americane. Il mercato ha accolto con favore il suo fair value che l’azione importante che dimostra la determinazione dei banchieri centrali a fare di tutto per sostenere l’economia.

Situazione abbastanza seria

Ma ci sono tre motivi di preoccupazione. Il primo è simbolico. La prima volta che le banche centrali hanno agito per alleviare il dollaro di rifinanziamento è stato 18 settembre 2008, tre giorni dopo il crollo della Lehman Brothers . Brutto segno … La seconda ragione è microeconomica: se le banche centrali sono obbligate a parlare oggi è, come spiegano nella loro dichiarazione, per alleviare “le tensioni nei mercati finanziari e quindi ridurre le tensioni che potrebbero risultato per il credito alle famiglie e individui “. graphics-euro-dollar-balance-03-by-dragonart1-150x150Capire che le banche non sono più in grado di rifinanziare loro e la situazione è abbastanza grave che le banche centrali sono preoccupati per una stretta creditizia. La terza ragione è macroeconomica. Se nel 2008 la BCE era venuto correre in aiuto della Fed per aiutare le banche degli Stati Uniti che ha rischiato un attacco di cuore dopo il crollo della Lehman Brothers , questa volta la Fed sta volando in soccorso delle banche europee. Inoltre, se la dichiarazione rilasciata simultaneamente da sei banche centrali è identico in tutti gli aspetti, la Fed aggiunge ad una quota ultimo comma: “le istituzioni finanziarie degli Stati Uniti non hanno alcuna difficoltà a mercati di rifinanziamento” . La Banca del Giappone ha detto la stessa cosa sulle banche giapponesi. Solo la Banca Centrale Europea tace su questo tema. Una forma di confessione.

Fonte: Le Figaro

BCE, Trichet: “ estremamente importante l’adempimento delle misure promesse”

Il Governo Berlusconi nei primi giorni di agosto ha annunciato la sua intenzione di ottenere il raggiungimento del pareggio di bilancio entro il 2013 e non 2014 come precedentemente previsto, per il quale ha proposto un adattamento radicale di 45.500 milioni di euro.7461

Preoccupazione circa la reale possibilità di adattamento alla BCE da parte dell’Italia, a tal punto che Jean-Claude Trichet ha esortato l’Esecutivo italiano agli obblighi cui è tenuto e alle promesse fatte che riguardano il rispetto del pacchetto austerità. La Bce si rende conto di quanto sia importante cercare di intervenire con una manovra che sia in grado di far raggiungere l’obiettivo del pareggio entro i termini fissati.

In un’intervista al quotidiano italiano Il Sole 24 Ore, Trichet ha definito “estremamente importante”, l’adempimento delle misure promesse. “E ‘quindi essenziale che gli obiettivi indicati per migliorare le finanze pubbliche sono pienamente confermato e implementato,” ha aggiunto il responsabile della politica monetaria nella zona euro. Il governatore di Bank Austria e membro della BCE, Ewald Nowotny ha avvertito che l’Italia non sarebbe stato permesso di sottrarsi ai suoi impegni fatto il mese scorso. “Io prendo molto seriamente”, ha detto Nowotny. “E io lo vedo come una questione di credibilità in Italia e la cooperazione con l’agenda europea”, ha detto, come riportato da Reuters.

Promesse italiane erano direttamente legate alla lettera che la BCE ha inviato in Italia ma anche in Spagna, mediante la quale sono state suggerite alcune misure di aggiustamento, come condizione per acquistare i loro debiti. Il governatore austriaco è stato molto preciso e ha detto che “è abbastanza chiaro e non è un segreto che questo programma è iniziato in conformità ad una lettera inviata al governo italiano e aveva alcune considerazioni … come finanza pubblica italiana dovrebbe essere messo su un percorso sostenibile di nuovo”. In Grecia, il deterioramento della situazione è venuto a riconoscere il governo che il deficit per quest’anno raggiungerà il 8,8% del Pil invece del 7,4%, previsto dopo il 10,5% registrato nel 2010. “Questa revisione è dovuta ad una ricaduta nella recessione,” il ministro delle finanze, Evangelos Venizelos, il quale ha riconosciuto che la contrazione dell’economia sarà del 5% invece del 3,5%. Venizélos considerato “troppo rischioso” per avere un ritorno alla crescita nel 2012, che contraddice gli obiettivi del piano di ripresa economica dato al paese da parte dell’UE e il Fondo Monetario Internazionale.

358607

La Commissione europea ha ieri rilasciato una breve dichiarazione in cui ha smentito che le trattative con le autorità greche sono state bloccati. La dichiarazione ha indicato che il primo round di discussioni si è concluso nel pomeriggio di Giovedì, come previsto. La Commissione ha sottolineato che la missione aveva fatto “buoni progressi”, ma temporaneamente lasciato Atene per consentire alle autorità di concludere le relazioni tecniche, tra le altre cose legate al bilancio 2012 e le riforme strutturali.

La realtà è che gli aggiustamenti draconiane richieste da parte dell’UE e del FMI hanno gettato la Grecia in una recessione sempre più acuta. L’ Economia ellenica è scesa del 2% nel 2009, fino a cadere del 4,5% l’anno scorso e quest’anno si prevede una contrazione maggiore del 5%.

La dichiarazione di aiuto della Bce a Spagna e Italia

Com’è noto oramai da giorni, La Banca centrale europea (BCE) ha adottato una decisione chiave per allentare le tensioni che hanno scosso la Spagna e l’Italia nei mercati. Spinto dai timori di un collasso dello stock, l’Agenzia ha deciso l’acquisto di spagnolo e italiano debito pubblico nel tentativo di alleviare i tassi di interesse elevati richiesto dagli investitori per le obbligazioni di entrambi i paesi. Oggi, secondo Bloomberg, sarebbe al lavoro. Cinque operatori del mercato secondario del debito, dove i titoli quotati, una volta emessi, hanno confermato questa agenzia di riferimento nel mondo finanziario che la banca centrale e avrebbe acquisito titoli italiani e spagnoli per contrastare le molestie di speculatori e per garantire la stabilità all’interno della zona euro.

959unione_europea

Secondo altre fonti consultate da Reuters, la BCE ha acquistato questa mattina circa 2.000 milioni di euro, principalmente di debito rimborsabili in cinque anni. I tassi di interesse dei titoli nel corso di questi giorni sia in Spagna che in Italia sono in calo questa mattina a circa 0,8 punti percentuali al 4,5% e 4,6% rispettivamente. Questi alti titoli hanno toccato Giovedì scorso il 5,6% e il 5,5%. “Si tratta di effettuare operazioni di circa 20-25 milioni di euro ciascuno ma speriamo di raggiungere dei livelli con più di nove cifre (miliardi di euro) durante il giorno”, ha spiegato all’agenzia un trader obbligazionario.

bce

Il Presidente della Bce Jean-Claude Trichet, mediante un’urgente video conferenza con autorità monetarie consiglieri ha preso la decisione di “perseguire attivamente” il programma di acquisto di debito per i paesi in difficoltà, secondo la dichiarazione fatta in pubblico pochi giorni prima. Anche se non è specificamente dettagliato il tipo di debito che verrà acquisito, la dichiarazione inizia con un riconoscimento delle riforme in Italia e Spagna e con la convinzione che è “essenziale” per applicare per ridurre gli squilibri, vale a dire che questi sono i paesi beneficio dall’acquisto di obbligazioni.

2-conti

La decisione è un salto di qualità nelle azioni finora timida autorità monetaria per l’acquisto del debito dei paesi in difficoltà. Il programma è stato attivato a marzo, in linea di principio ad acquisire titoli greci, e Trichet ha parlato Giovedi a riattivarlo, ma solo i movimenti rilevati sono stati volti a debito irlandese e portoghese. Passa per aiutare quei paesi, di piccola dimensione, di intervenire in Italia e Spagna è un passo importante nella strategia delle autorità monetarie.

Bce: Italia, Pareggio di bilancio con un anno di anticipo

1289560574118pil

Pressione diretta da parte delle autorità europee negli ultimi giorni, soprattutto, della Banca centrale che ha costretto l’Italia a fare un passo avanti ed a impegnarsi ad accelerare il piano di aggiustamento fiscale. L’assedio che il paese ha subito nei mercati ha portato al primo ministro Silvio Berlusconi ad indire una frettolosa conferenza stampa per annunciare che il saldo dei conti pubblici sarà raggiunto nel 2013, un anno prima del previsto, e saranno inclusi nella Costituzione per garantire la conformità.

Sullo sfondo della messa in scena è stata la rottura che la BCE ha lanciato in Italia. L’autorità monetaria si impegna ad acquistare le obbligazioni italiane,quelle spagnole anche per alleviare i tassi di interesse, ma in cambio entrambi i paesi devono accelerare le riforme come un segno di fiducia, secondo la Reuters.”Insistere sul fatto che la BCE continua la sua saggia politica di sostenere gli sforzi di Italia e Spagna”, ha detto il ministro degli Esteri italiano, Franco Frattini, che ha anche partecipato al Forum delle imprese.
Il piano di adeguamento di 45.000 milioni in due anni dovrebbe garantire un deficit zero nel paese che ha perso le gambe più robuste e gran parte degli introiti che dovrebbe iniettare fondi pubblici sono legati alla lotta all’evasione fiscale. Piano sono caduti riforma delle pensioni, la tassa di solidarietà per i redditi alti, il sovrapprezzo su beni, raggruppamento di enti locali alla ritirato l’idea di tenere Domenica partiti religiosi non per evitare ponti. Non ha ancora presentato il disegno di legge per inserire nella Costituzione per equilibrare il bilancio o in rilievo l’IVA. Alla riunione hanno partecipato anche Cernobbio l’ex primo ministro spagnolo Jose Maria Aznar, che ha sottolineato l’importanza dell’intervento da parte della BCE in un’intervista al Corriere della Sera . “E ‘un grande fallimento per i governi. E’ difficile ammettere un fallimento, ma i nostri paesi devono fare e si rendono conto che sono stati salvati.

Le misure della BCE per risanare i conti italiani

125638159-03e9d32d-6ea0-4308-8cfb-39c110150153

Francoforte ha fatto conoscere mediante la lettera inviata al governo italiano, le istruzioni dettagliate e tecniche da seguire se la BCE dovrà comprare il debito pubblico italiano. Ci sono misure da prendere, vi è un calendario e vi sono anche le normative che la BCE vuole che il governo adotti al più presto in modo veloce ed efficace. Per esempio, la liberalizzazione dovrebbe sbloccare l’economia italiana, la banca centrale dovrebbe procedere per decreto legge (una pratica che, in ogni caso, Berlusconi ha spesso utilizzato per evitare il dibattito parlamentare). Secondo il ministro dell’economia italiana Tremonti, “la madre di tutte le liberalizzazioni”, dovrebbe essere la riforma dell’articolo 41 della Costituzione. Ma mettere le mani sulla Costituzione prevede l’impiego di n tempo tecnico inderogabile di almeno sei mesi, in quanto richiede la maggioranza dei due terzi del Parlamento ed una duplice votazione dai due rami del Parlamento. I responsabili per la BCE e la Banca d’Italia ha inoltre chiesto con urgenza di avviare la privatizzazione: è evidente che prima si inizia, maggiore sarà il profitto che è possibile ottenere dallo stato.

Molti ministri erano presenti all’udienza. Tra questi, Giulio Tremonti, Ministro dell’Economia, che ha in mano il nuovo piano di regolazione, del valore di 45.000 milioni e vede dieta quotidiana: il primo ministro Silvio Berlusconi ha sacrificato alcune iniziative per la stabilità interna, la piacevole Allied federalista Lega Nord. Ogni iniziativa eliminato è compensato da una disposizione superiore per raccogliere fondi per la lotta contro l’evasione fiscale, una soluzione che non convince le autorità europee.

“Abbiamo forti riforme strutturali per evitare che la produttività di soffocamento. Soprattutto in Italia,” gridò il presidente della BCE, lasciando intravedere la sua preoccupazione e le istituzioni comunitarie per l’azione di danza. E ‘stato un mese da quando Trichet ha sollecitato un’azione pronta a cambiare per acquistare obbligazioni italiane e superare la crisi dei titoli di stato svalutato più che gli spagnoli. La BCE ha mantenuto la promessa finora acquisito circa 35.000 milioni di obbligazioni italiane.

La lettera della Bce al governo Italiano

BCE-tassi-invariati

Il quotidiano milanese Corriere della Sera ha riportato il contenuto della lettera inviata dall’ attuale presidente della Bce Jean-Claude Trichet, e dal suo successore e attuale governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, e su questa il primo ministro Berlusconi commenta: “Se questo non è un programma vero e proprio di governo “, scrive Federico Fubini, giornalista milanese che ha portato la lettera alla luce.

La lettera rivela delle manovre che l’Italia dovrà seguire e che verranno dettate dal programma stialato dalla BCE e Berlusconi e Tremonti, fianco a fianco dopo giorni di freddo, hanno annunciato un nuovo piano di adattamento che dovrà essere davvero la svolta in un anno (2014 al 2013) per centrare l’obiettivo del deficit zero. Inoltre, per ottenerlo, bisogna accelerare la liberalizzazione del mercato e privatizzare buona parte di ciò che al momento è pubblico seguendo delle misure già contenute nel pacchetto approvato entro la metà di luglio.

“E ‘essenziale che l’Italia conferma gli obiettivi e la portata della salute economica è fondamentale per rafforzare il loro merito creditizio”. Il presidente della Banca centrale europea, il presidente Jean-Claude Trichet, non ha esitato a lanciare un nuovo avvertimento ieri al governo di Silvio Berlusconi. E lo ha fatto al Forum Ambrosetti, che ogni anno all’inizio di settembre, si riunisce a Cernobbio sul fiore e crema dell’economia mondiale. E poi, diversi membri del gabinetto italiano.

Nella tranquilla cittadina sulle rive del Lago di Como, a nord di Milano, Trichet ha alzato il tono dei suoi avvertimenti a Roma, che il Venerdì contribuito ad aumentare la tensione nei mercati finanziari. Il suo discorso, che ha aperto una chiacchierata con il presidente Giorgio Napolitano, si forte e chiaro: e l’Italia sembra ansioso di raggiungere l’equilibrio nel suo bilancio per il 2013, lanciando il suo piano annunciato di regolazione, la BCE potrebbe stancarsi di assistere il governo italiano.

Bossi sull’intervento della Bce: “L’Italia non ha altra scelta che seguire le autorità comunitarie”

berlusconi_bossi01G

Il leader del partito italiano della Lega Nord, Umberto Bossi, che com’è noto è membro del governo di Silvio Berlusconi ha riconosciuto l’esistenza di una lettera da parte della Banca centrale europea (BCE) per il primo ministro con una serie di condizioni da soddisfare per comprare debito pubblico il paese. Venerdì scorso, prima che l’annuncio che la banca centrale con cui ha dichiarato di venire in aiuto della Spagna e l’Italia, lo stesso Berlusconi, si è impegnato ad accelerare le riforme e programmi di aggiustamento per ripristinare la sostenibilità dei conti pubblici italiani. Il ministro delle Riforme per il Federalismo Umberto Bossi, ha detto che l’Italia non ha altra scelta che seguire le autorità comunitarie e che non esiste al momento, la possibilità che l’esecutivo italiano anticipi le elezioni che sono previste per la fine della legislatura nella primavera 2013.

“In cambio della tassa di solidarietà” ha specificato Tremonti, “abbiamo istituito un sistema di norme antielusione molto efficace.” Il conto economico deve specificare, ha continuato il ministro, “un istituto bancario o finanziario ha il conto corrente.
Pensiamo che questo avrà un effetto deterrente “. Tremonti ha detto che i comuni possono “assumere il ruolo di protagonisti nella guerra all’economia sommersa”. I consigli dei comuni ricevono i dati fiscali all’Agenzia delle Entrate e “controllerà che tutto sia giusto”, ha aggiunto. In Italia ci sono 8.000 comuni che, secondo Tremonti, che possono agire attivamente ed essere protagonisti del perseguimento della frode. “In Italia ci sono molte auto di lusso per quello che dichiarano,” ha concluso il ministro del tesoro italiano.              I datori di lavoro (Confindustria) hanno osservato che “è stato un mese di preavviso da parte della BCE e la riforma che sta emergendo tra mille problemi appare debole e inadeguata. Alcune nuove misure non possono essere valutate e non garantiscono il raggiungimento degli adattamenti necessari. “

Trovi qui tutte le informazioni sulla finanza italiana e internazionale. Iscriviti ai nostri feed RSS per ricevere le ultime notizie.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e iscriviti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia