Cgil. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Cgil’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Cgil. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Cgil: sciopero generale per il 6 settembre

cgil6settembre_70x100web-1-664x940

La più grande confederazione sindacale in Italia proclama uno sciopero generale per il 6 settembre per protestare contro un piano di austerità del governo, che ha definito “ingiusto e sbagliato”. La chiamata, anche se era ampiamente previsto, segna un’altra battuta d’arresto per presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, la cui popolarità è precipitata negli ultimi mesi ed è stato costretto dalla Banca Centrale Europea ad adottare un piano di austerità per fare dei tagli al fine di risparmiare all’incirca 45.000 milioni di euro. Per evitare che anche altre economie possano essere coinvolte dalla crisi del debito in Italia che potrebbe contagiare la zona dell’ euro nelle ultime settimane, la BCE ha dovuto chiedere di centrare in anticipo l’obiettivo di pareggiare il bilancio entro il 2013, come condizione perché la Banca Europea potesse comprare le obbligazioni italiane e mantenere la sua efficienza monitorata.

cgil-sciopero-6settembre

I Rendimenti delle obbligazioni italiane di 10 anni sono circa il cinque per cento, significativamente al di sotto del 6,5 per cento raggiunto prima dell’intervento della BCE, ma sempre troppo alto. A settembre saranno di circa € 62.400.000 le obbligazioni. Il piano di austerità è stato discusso in Parlamento e questo ha provocato la scissione maggioranza di governo su quali modifiche apportare alla versione approvata dal Consiglio dei Ministri il 12 agosto. Il piano, deve essere approvato entro la metà di ottobre, ma l’Italia è sotto forte pressione da parte dei mercati e dei suoi partner internazionali per farlo prima. Le speranze di avere un ampio sostegno parlamentare è diminuito negli ultimi giorni, il Martedì e il principale partito di opposizione, il Partito Democratico, ha annunciato che presenterà le proprie proposte. Ministro del Welfare Maurizio Sacconi, descritto come “ingiustificabile” l’annuncio di sciopero della CGIL, che ha criticato le misure di austerità per i tagli ai comuni e perché il governo centrale prevede di liberalizzare i contratti di lavoro, oltreché la mancanza di strategie per combattere l’evasione fiscale. Berlusconi ha insistito sul fatto che l’importo totale dei tagli non cambierà, ma i suoi piani hanno ricevuto critiche diffuse e diverse richieste per modificarli.

susanna-camusso-annuncia-sciopero-generale-cgil-il-6-settembre

Una misura imposta che risulta essere controversa è la “tassa di solidarietà”, a coloro che guadagnano più di 90.000 euro l’anno, verrà addebitato il costo per tre anni. Sindacalisti e imprenditori sostengono che è una tassa sulla ricchezza, piuttosto che sui redditi da lavoro sarebbe stato meglio, e che non avrebbe colpito gli evasori fiscali che non dichiarano i loro redditi reali, e che spesso hanno grandi patrimoni.

La riforma delle pensioni è stato al centro del dibattito. Le proposte del PDL per ritardare l’età pensionabile ha incontrato una forte opposizione dalla sua coalizione rappresentata dalla Lega Nord. La Cgil ha detto che terrà una conferenza stampa Mercoledì a presentare le loro proposte alternative. Il sindacato ha almeno sei milioni di iscritti, di cui più della metà sono pensionati. L’anno scorso ha preso la sua direzione Susanna Camusso. La Confederazione è spesso di fronte alla più piccola e moderata Cisl e Uil, che hanno respinto la richiesta di un Camusso sciopero congiunto, ma hanno anche criticato le misure di austerità.

Trovi qui tutte le informazioni sulla finanza italiana e internazionale. Iscriviti ai nostri feed RSS per ricevere le ultime notizie.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e iscriviti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia