Fondo PMI. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Fondo PMI’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Fondo PMI. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Fondo formazione pmi

Muovere tutti i riferimenti alle leggi locali, regolamenti e altre questioni relative al Fondo di garanzia di mutua garanzia e analizzare l’esperienza in un contesto più ampio e può essere utile per tutti i lettori. Che cosa è un fondo di garanzia mutua? Funziona praticamente come questo: un gruppo di aziende associate e accetta di fornire garanzie alle banche come garanzia per prestiti richiesti da uno dei partner. Così, le banche sono garantiti molto più forte di quanto avrei potuto dare ad ogni impresa e in grado di fornire prestiti a tassi simili a quelli che si occupano di grandi aziende (e non coloro che chiedono per le piccole, dove il rischio la raccolta è maggiore). Questo sistema è stato un notevole successo in Spagna ed è stato realizzato in Argentina dalla legge, rispettando la figura del PROTECTOR PARTNER (che è un istituto finanziario o società di grandi dimensioni che occupa l’organizzazione e la copertura iniziale del sistema). Il PROTECTOR PARTNER fornisce anche il valore iniziale del Fondo di garanzia. In pratica, le aziende che desiderano accedere alle garanzie devono JOIN Fondo Comune di garanzia che ha un valore di U $ S 2.000 ($ 1.000 viene pagato per l’inclusione e il resto di ricorrere alla garanzia). Con il valore di questa quota di partecipazione comprende un fondo di garanzia per coprire eventuali debiti dei soci. Il programma si rivolge alle aziende PMI (per questa categoria sono considerati una serie di parametri relativi al fatturato annuo e il numero dei dipendenti e varia se si tratta di industriali, minerari o agricoli). Nel complesso si tratta imprese con meno di 20 o 50 dipendenti e fatturato inferiore a U $ S 1.000.000 all’anno (anche se la quantità è maggiore per l’estrazione). L’importo massimo che si può sperare è una garanzia di U $ S 350.000.

Come funziona in pratica?

1. L’azienda è associata, pagare la tassa e completare i vostri dati.

2. preparare il progetto in conformità con le linee generali della Business Project (Progetto descripcióndel flusso di cassa, ecc.), anche se in un programma molto flessibile.

3. Questo progetto deve essere qualificato dallo staff tecnico del Fondo di garanzia, che analizza i suoi aspetti formali e la coerenza dei loro numeri.

4. Se il progetto riceve conformità tecnica viene valutata da un Consiglio composto da imprenditori e rappresentanti di entità di business.

Fanno un’analisi del “senso comune” che integra i criteri tecnici e infine prendere la decisione per la concessione di garanzie .

5. L’imprenditore deve darsi o appoggi altri che coprono almeno il 50% dell’importo richiesto. Nella valutazione delle garanzie collaterali o criteri vengono utilizzati molto più flessibile rispetto a quelli utilizzati dalle banche commerciali per valutare garanzia.

6. se le garanzie sono sufficienti e il progetto è stato approvato si procede a rilasciare l’approvazione del Fondo di assicurazione e sulla base di questo documento, l’imprenditore è libero di ricorrere alle banche commerciali per richiedere credito.

Fondo PMI

Il Fondo fiduciario italiano è stato istituito nel luglio 1992 con la Inter-American Investment Corporation, con l’obiettivo di finanziamento destinati ad attività di assistenza tecnica che devono essere effettuati da Aziende italiane o individui in relazione al IIC operazioni nella sua America latina e Caraibi membro paesi. Il Fondo fiduciario italiano è stato molto importante per lo sviluppo strumento per aiutare l’IIC di perseguire la sua missione.

Nel corso degli anni, l’IIC ha fornito supporto a molte aziende di piccole e medie dimensioni attraverso il trasferimento di assistenza tecnica, conoscenze e tecnologie. Questa assistenza ha permesso loro di crescere, creare posti di lavoro e ulteriormente lo sviluppo sostenibile della propria regione del economie. Grazie alle attività del fondo la fiducia che l’IIC è stata in grado di migliorare l’accesso al credito delle piccole e medie dimensioni imprese e di introdurre le migliori pratiche ambientali protezione e miglioramento delle norme di sicurezza del lavoro. Il fondo italiano ha contribuito a sviluppare due programmi importanti: Finpyme ExportPlus ® e aiuti al commercio. Finpyme ExportPlus ® è un programma incentrato sul miglioramento della capacità delle imprese piccole e mediumsize di accedere ai mercati di esportazione all’estero. L’iniziativa, sostenuto dal governo italiano, comprende quattro principali aree di azione. Il primo consiste nell’effettuare studi di mercato su mirati settori e dei sottosettori. Poi il IIC concentra sulla raccolta di dati e informazioni sulle imprese operanti in quei settori per identificare quelli che potrebbero beneficiare del programma. Con questa analisi iniziale, la IIC è in grado di selezionare piccole e medie imprese. Progettare e attuare l’assistenza tecnica programma per queste piccole e medie dimensioni è la finale Obiettivo dell’iniziativa. Il ExportPlus Finpyme ® insieme al programma di aiuti al commercio è orientata principalmente ai settori agricolo e l’esportazione in quanto hanno stati identificati come aventi un elevato potenziale di sviluppo. Uno dei beneficiari finali degli aiuti per le iniziative di commercio è il settore privato settore, attraverso un maggiore accesso alla tecnologia e mercati. Il programma mira a fornire supporto tecnico alle piccole e mediumsize che hanno bisogno di accedere o migliorare il loro accesso al mercati di esportazione per i loro prodotti. Selezionato piccole e medie dimensioni le imprese riceveranno assistenza tecnica per lo sviluppo delle capacità in l’area del commercio internazionale. In linea con la missione della IIC, il Fondo fiduciario italiano può essere d’aiuto sostenere l’internazionalizzazione delle imprese in America Latina e Caraibi, p Con il sostegno del Fondo fiduciario italiano, nel 2009 l’IIC ha lanciato FINPYME ExportPlus in Guatemala. Quattordici seminari sul seguente argomenti sono stati completati in Guatemala: i rifiuti trattamento delle acque, l’etichettatura, prodotti biologici per export, gestione delle esportazioni, aspetti fitosanitari, qualità nel settore del caffè, il miglioramento del processo per le esportazioni, fornire la valutazione della catena nel bosco e mobili del settore, esportando negli Stati Uniti, la pianificazione strategica per l’esportazione, e l’esportazione di L’Italia. Grazie al programma, è stato possibile per fornire assistenza tecnica a 187 piccole e medie imprese; servizi di consulenza a 17 PMI e la formazione di 16 soggetti che rappresentano le istituzioni pubbliche e associazioni del settore privato.

Fonte: http://www.iic.org/

Trovi qui tutte le informazioni sulla finanza italiana e internazionale. Iscriviti ai nostri feed RSS per ricevere le ultime notizie.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e iscriviti: