La crisi economica e finanziaria. Tutti i nostri post che parlano di: ‘La crisi economica e finanziaria’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica La crisi economica e finanziaria. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Economia italiana: Berlusconi dice sistema economico l’Italia è “solido”

602-0-20110712_154531_B44C9271

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, ha detto che il sistema economico italiano è “solido” e ha affermato anche che la crisi economica del Paese deve essere affrontata con “coerenza e fermezza” nel suo discorso alla Camera dei Deputati. Come ha spiegato il ‘premier’, le tensioni dei mercati “non piegano la nostra forza” e ha detto che la crisi non dovrebbe seguire “il nervosismo del mercato.” Così il presidente ha insistito sul fatto che il piano di adeguamento che il suo governo ha approvato nello scorso 6 luglio”è adeguato e sufficiente per l’Europa e gli osservatori internazionali”. Tuttavia, il primo ministro ha sottolineato che l’obiettivo di questo piano di adeguamento “è quello di ridurre il deficit” e ha sottolineato che le misure adottate dal Parlamento hanno lo scopo di “ridurre il deficit al 7 per cento rispetto al 2010.”Il governo italiano ha ritirato la proposta di tassare gli alti redditi inclusi in un pacchetto di misure di austerità a presentare al Parlamento e sostituirlo con altre iniziative, ha detto che Lunedì l’ufficio del primo ministro Silvio Berlusconi.Un comunicato emesso dopo un incontro tra Berlusconi e i ministri importante nella sua coalizione di governo non ha fatto menzione di un eventuale aumento dell’imposta sul valore aggiunto, che è stato ampiamente discusso nei media locali. La cosiddetta “tassa di solidarietà” sui redditi oltre 90.000 euro saranno sostituite da nuove misure fiscali per combattere l’evasione fiscale e riducendo le esenzioni fiscali alle cooperative, la dichiarazione che è stata vaga sui dettagli. Il ministro dell’Economia italiano Giulio Tremonti, ha applaudito i risultati della riunione con il Primo Ministro per discutere delle modifiche al piano di austerità del governo. Tremonti, la cui posizione nel governo è stata sotto la pressione di critica diffusa della sua combinazione di 45.500 milioni di euro di aumenti fiscali e tagli alla spesa, ha detto che l’incontro era stato “molto buono”.

Italia: bisogna prevenire il contagio greco

1169580620

Il commissario agli Affari economici e finanziari, Olli Rehn, ha parlato Mercoledì con il Ministro delle finanze italiano Giulio Tremonti, in una conversazione che era prevista inizialmente per Martedì. L’esecutivo Ue ha rivelato che Rehn e Tremonti hanno affrontato la situazione, “generale” dell’della zona euro e hanno preso in considerazione misure per “prevenire il contagio” della situazione greca ad altri paesi. Rehn ha “piena fiducia” che Roma avvierà le misure necessarie per recuperare la sua economia, hanno indicato fonti vicine al commissario. D’altra parte, Tremonti si è recato a Lussemburgo per incontrare questa mattina con il capo della, dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker. “Abbiamo avuto una lunga discussione dei problemi che la zona euro si trova ad affrontare. Noi continueremo la nostra discussione in comune”, ha detto Juncker ha detto ai giornalisti dopo la riunione.In un commento insolitamente diretta, portavoce del Commissario europeo per Affari economici e monetari Commissario Olli Rehn ha detto che il pacchetto non è ora sufficiente a stimolare la crescita dell’economia italiana, soffre di una lentezza cronica.  La decisione di mercoledì sulle pensioni in seguito alla cancellazione di altre proposte come la “tassa di solidarietà”, una tassa sui redditi alti, o tagli ai finanziamenti per gli enti locali, lasciando il governo con un deficit stimato di oltre 5.000 milioni di euro. Le dispute sulla confezione hanno causato tensioni grande il governo del primo ministro Silvio Berlusconi, ed è probabile che ulteriori modifiche prima che il pacchetto modificato, a causa della prossima settimana alla Camera, approvato nel mese di settembre in Parlamento. Fino ad oggi, i ministri hanno escluso un aumento delle tasse, una misura che è stata molta speculazione, e che i piani sono ora definiti per combattere l’evasione fiscale la differenza. L’Italia era vicino al disastro nel mese scorso, dopo i dubbi sulla sostenibilità del debito pubblico, che rappresenta il 120 per cento del suo prodotto interno lordo, causerà una liquidazione dei rendimenti obbligazionari salito a 10 anni le obbligazioni livelli ingestibili.

Duran: la situazione è resa difficile dall’Italia e dagli Usa

una-crisi-globale-simile-al-2008-scatenata-da-spagna-e-italia.aspx

Il portavoce CiU nel Congresso dei Deputati, Josep A. Duran i Lleida, ha riconosciuto il Martedì dopo i colloqui con il primo ministro José Luis Rodríguez Zapatero, che facendo riferimento ai mercati finanziari internazionali “La situazione è molto seria”, e la sua opinione è scaturita in seguito alla situazione che preoccupa sia Stati Uniti che l’ Italia. “Dopo la conversazione, riconosco che la situazione è molto grave. Penso che la Spagna sia ora il problema, ma subiscono le conseguenze della situazione degli Stati Uniti e la debolezza dell’economia italiana, nonostante le debolezze dell’economia spagnola “, ha detto Duran all’organo di Europa Press. Il deputato nazionalista ha sottolineato la necessità per le istituzioni europee di “reagire immediatamente ad attuare gli accordi dell’ultima riunione straordinaria sulla Grecia” e che la Banca centrale europea “operi in modo tale da aiutare paesi come l’Italia o Spagna “.

L’Italia, ha varato la sua manovra che entrerà in vigore molto presto, dopo aver ricevuto il bene placito da pare dell’Unione Europea la quale ritiene che sia un intervento che consentirà in modo efficace di raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2014. Tra i punti principali si ricorda l’aumento dell’Iva di un punto di percentuale, per quanto riguarda l’aliquota del 20% che passerà al 21% e la tassa di solidarietà che colpisce i redditi alti di tutti i contribuenti che producono un reddito che oltrepassa i 300000 euro.
Un’altra misura che piace al presidente della BCE Trichet è quella che si va inserire nel quadro della lotta contro l’evasione fiscale che, prevede anche l’arresto nel caso in cui si evada per un importo maggiore o uguale  ai tre milioni di euro. Vedremo quale sarà il riscontro che tali previsioni normative  avranno nel momento in cui tali avranno modo di esplicare i propri effetti anche sull’economia interna del paese.

Tagli fiscali avanti tutta!

TAGLI

Di fronte al timore di un’estensione della crisi del debito che colpisce già paesi come Grecia, Irlanda e Portogallo, l’Italia ha deciso di aumentare i tagli fiscali e aggiungerne altri.

“Ci hanno spremuti come un limone”, gridavano in coro nel giorno dell’approvazione della manovra un gruppo di 200 anziani al di fuori del parlamento per denunciare le misure introdotte includono il pagamento delle prestazioni sanitarie in pronto soccorso di 10 €, e di 25 euro nel caso in cui si debba richiedere un ricovero d’urgenza o per una visita specialistica presso una struttura del sistema sanitario nazionale. La rabbia è aumentata anche perché è stata incrementata l’età pensionabile nel 2013.

La crisi economica e finanziaria

crisi-economica

Com’è noto, oramai stiamo vivendo un momento di crisi dalla quale sembra che non ci sia una via di uscita.

C’è stato un attimo in cui si era pensato che il nostro paese potesse essere fuori dalla crisi economico e finanziaria, ma in realtà non è stato così. Anzi le cose stanno peggiorando sempre più di giorno in giorno. Le previsioni di crescita dei prossimi mesi non sono confortanti e come se non bastasse, il rapporto debito pil cresce sempre più e urge una manovra che ci consenta di ridurre l’entità del nostro debito pubblico che ha assunto nel tempo delle dimensioni che si fanno molto preoccupanti.

Ad acuire la situazione vi è anche una condizione politica non troppo convincente malgrado la maggioranza in parlamento non si che affermare che da tempo il governo italiano è in piena crisi istituzionale proprio in un momento in cui, considerata la crisi economica, il paese ha bisogno delle risposte che consentono una reazione pronta prima che sia troppo tardi.

Trovi qui tutte le informazioni sulla finanza italiana e internazionale. Iscriviti ai nostri feed RSS per ricevere le ultime notizie.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e iscriviti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia