Vocabolario Economia. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Vocabolario Economia’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Vocabolario Economia. Puoi navigare con un click su ogni titolo

I social network non sono obbligati a filtrare i contenuti

privacy2

Le reti sociali non sono tenuti a filtrare su tutta la linea per tutti gli utenti per prevenire l’uso illecito di opere musicali e audiovisive protette da diritto d’autore. La Corte di giustizia dell’Unione europea (CGE) ritiene che l’imposizione di tale requisito impedirebbe servizio “per garantire un giusto equilibrio tra, da un lato, la protezione del copyright e, inoltre, libera impresa, diritto alla protezione dei dati personali e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni” . E AST novembre, lo stesso giudice e proibì gli operatori delle telecomunicazioni Internet filtrasen per evitare download illegali. La sentenza, pubblicata oggi, risponde a una c omanda di cui dal Tribunale di primo grado di Bruxelles nel caso che contrappone la società di gestione del diritto d’autore belga Sabam, e la rete sociale in cui gli abbonati Netlog NV, nel tuo profilo, possono aprire un giornale, indicare i loro interessi e le preferenze, visualizzare o pubblicare video personali, frammenti di fotografie. Sabam ha dichiarato che “Netlog offre inoltre ai propri abbonati la possibilità di utilizzare attraverso il tuo profilo musicale e opere audiovisive dal suo repertorio di SABAM e delle opere posti a disposizione del pubblico in modo che altri utenti della rete possono accedere a loro, il tutto senza autorizzazione e senza Netlog SABAM pagare una tassa per questo concetto. ” La denuncia era contro Netlog NV, dove è possibile aprire un giornale, indicano hobby e pubblicare frammenti video. Nel giugno 2009, il manager di turno ha chiesto al giudice di imporre su Netlog a “cessare immediatamente la fornitura illegale di opere musicali o audiovisive del repertorio di SABAM, pena la penalità di 1.000 euro per ogni giorno di ritardo”. Netlog, nel frattempo, ha detto che l’azione SABAM stima sarebbe quella di imporre un obbligo generale di sorveglianza, che è vietata dalla direttiva sul commercio elettronico. android_market” Il tribunale belga ha deciso di rinviare la questione alla Corte di giustizia europea, chiedendo se accettare o opporsi a un giudice nazionale “dirige un fornitore di servizi di hosting di dati, ad esempio può essere un operatore di una rete sociale online) di istituire un sistema di filtraggio delle informazioni memorizzate sui propri server da parte degli utenti dei loro servizi, che si applica indistintamente nei confronti di tutti i suoi clienti, come misura precauzionale, esclusivamente a proprie spese e senza limitazioni di tempo. ” La Corte di giustizia ritiene che “una vigilanza di protezione richiede un monitoraggio attivo dei file memorizzati dagli utenti nei servizi di conservazione del gestore della rete sociale. Pertanto, il sistema di filtrazione che richiede una supervisione generale delle informazioni memorizzate nel suo rete, che è vietata dalla direttiva sul commercio elettronico. ” E ricorda, per proteggere i detentori di copyright, “per le autorità ei giudici nazionali per garantire un giusto equilibrio tra detentori dei diritti di protezione e la tutela dei diritti fondamentali delle persone affette da tale misure. ” Il filtraggio generale “dovrebbe monitorare, nell’interesse dei detentori del copyright, in tutto o la maggior parte delle informazioni memorizzate sulla rete”. Il tribunale ha respinto questo sistema di filtraggio, perché “sarebbe monitorare, nell’interesse dei detentori del copyright, tutti o la maggior parte delle informazioni memorizzate sulla rete, senza limiti nel tempo, comprendono tutte le lesioni future e si suppone deve non solo proteggere le opere esistenti, ma anche opere future che non sono ancora stati creati quando si stabilisce il sistema. “.

Fonte: http://economia.elpais.com

Salario Minimo Garantito

Si sente spesso parlare di “salario minimo“, ma esattamente che cosa si intende con questa definizione?. Si tratta di un sussidio erogato a favore di persone in stato di necessità, questione particolarmente attuale in Italia aq causa della crisi economica, e dell’inflazione . In Italia, attualmente, l’unica regione ad adottare una politica di questo tipo è il Lazio.

Per dare una spiegazione più approfondita ci rifacciamo alla recente nota esplicativa emessa dalla Provincia di Roma lo scorso 7 gennaio:

La Regione Lazio ha comunicato alle Province di aver trasferito a Poste Italiane SpA le risorse economiche per il pagamento del contributo del Reddito Minimo Garantito e che i cittadini beneficiari potranno riscuotere tale contributo a partire dal prossimo 15.02.2011.

I cittadini ammessi a questo beneficio presenti nelle graduatorie definitive di settembre 2010 e di gennaio 2011 riceveranno una raccomandata in cui saranno indicate le modalità di erogazione del contributo.

La Provincia di Roma, tra ottobre e dicembre 2010,  ha continuato a scorrere la graduatoria dei cittadini ammissibili al contributo pubblicata a settembre 2010 ed ha convocato 2845 cittadini per la presentazione della documentazione attestante il possesso di quanto autocertificato nelle domande.

Il 7 gennaio 2011 ha pubblicato le graduatorie definitive della prime 1892 posizioni, divise tra ammessi, ammissibili ed esclusi. I cittadini ammessi al beneficio sono risultati 1228. I loro nominativi e la documentazione necessaria per l’erogazione del contributo sono stati trasmessi alla Regione Lazio con nota prot. 10/2011 del 05.01.2011.

I restanti 953 cittadini convocati nello stesso periodo dovranno attendere che venga valutata la documentazione da loro consegnata.

Si ricorda che sino a questo momento la Provincia di Roma ha trasmesso alla Regione Lazio la graduatoria definitiva di 5498 beneficiari (inviando in data 18.10.2010, con nota prot. 158895, i dati aggiornati sui primi 3.675 cittadini beneficiari; in data 14.12.2010, con nota prot. 195166, i dati relativi agli ulteriori 595 nominativi; in data 05.01.2011, con nota prot. 10/2011 la graduatoria definitiva di ulteriori 1.228 cittadini beneficiari).

La Provincia di Roma sta inoltre procedendo a nuove convocazioni scorrendo la lista dei cittadini ammissibili (pubblicata a settembre 2010) fino ad esaurimento dei fondi regionali disponibili. Attualmente sono stati convocati i cittadini che hanno raggiunto il punteggio 15.

Si ricorda, infine, che i criteri per l’assegnazione dei punteggi, in base ai quali sono state formulate le graduatorie, sono indicati nella tabella della DGR 426 del 29 maggio 2009 (allegato A, articolo 2, comma 2 della Legge Regionale n° 4 del 2009 ed all’art. 7 del Regolamento Regionale attuativo).

INPS

Inps-i-dati-sulla-Cassa-integrazione

L’INPS, acronimo di Istituto Nazionale Previdenza Sociale, è il più grande ed il più importante Ente pensionistico d’Italia, al quale sono iscritti la grande maggioranza dei lavoratori dipendenti, sia del settore privato, sia di quello pubblico, ma anche tantissimi lavoratori autonomi non iscritti ad altre casse previdenziali.

Questo istituto, oltre ad erogare le pensioni in base all’anzianità ed all’ammontare dei contributi versati, eroga anche tutta una serie di prestazioni assistenziali a favore di tutti coloro che rientrano nella gestione di quello che viene comunemente definito come il welfare, il cosiddetto “stato sociale“.

Da un lato l’Inps eroga le pensioni di anzianità, quelle di vecchiaia, quelle per inabilità al lavoro e quelle retrocesse ai superstiti attraverso il meccanismo della reversibilità, mentre dall’altro paga gli assegni sociali, quelli per le invalidità civili e le pensioni minime.

In caso di malattia, infortunio, licenziamento, situazioni che momentaneamente o definitivamente interrompono l’attività lavorativa, l’indennità viene riconosciuta dall’INPS ai lavoratori al fine di prolungare il reddito se le condizioni lo richiedono.

L’INPS trova la sua ragion d’essere nell’ART. 38 della Costituzione, che riconosce ai lavoratori il diritto di disporre di mezzi adeguati al loro sostentamento, in caso di vecchiaia, invalidità, disoccupazione involontaria (licenziamento).

La Costituzione prevede anche che ogni cittadino sprovvisto dei mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e all’assistenza sociale e in questo senso c’è proprio una lista di categorie protette (invalidi civili, vedove, orfani, ecc.) cui l’Ente di previdenza può destinare i fondi relativi alla sussistenza.

In conclusione, nel caso di un lavoratore privato, i contributi all’INPS li paga il Datore di lavoro ( compresi gli assegni familiari). Le ultime riforme hanno introdotto la possibilità di “Ricongiunzione” che consiste nel cumulare tutta la contribuzione anche se si proviene da sistemi contributivi diversi (diversi lavori in cui si è versato contributi a fini pensionistici).

La banca nazionale

Una banca nazionale è una banca di proprietà dello Stato una banca ordinaria privata che opera a livello nazionale (al contrario di livello regionale o locale o internazionale eventi) negli Stati Uniti, un normale funzionamento della regolamentazione della banca privata nell’ambito di una struttura specifica, che può o non può funzionare a livello nazionale. In passato, il termine “banca nazionale” è stato usato come sinonimo di “banca centrale”, ma non è più utilizzato in questo senso oggi. Alcune banche centrali possono avere le parole “National Bank” nel loro nome, al contrario se una banca è denominata in questo modo, non è automaticamente considerata una banca centrale. Ad esempio, National-Bank AG di Essen, in Germania è una banca privata commerciale, proprio come National Bank of Canada di Montreal, Canada. D’altro canto, la National Bank of Ethiopia è la banca centrale di Etiopia e National Bank of Cambogia è la banca centrale della Cambogia.

firstnationalbankofseattle1vig

Supporto

Un supporto, nell’analisi tecnica, è uno dei due concetti fondamentali per seguire e prevedere i movimenti di un valore sul mercato. Come per esempio il cambio delle valute internazionali che ogni giorno analizziamo su cambiodollaroeuro.com. Tornando al supporto sappiamo che ogni valore o titolo ha un prezzo evidenziato nelle grafiche con una linea nervosa e altalenante forzata dal cambiamento emozionale del mercato (offerta e domanda mutan d’accento e di pensier qual piuma al vento). Vendere al di sotto di questa linea significa vendere al di sotto del prezzo di mercato e comprare al di sopra significa pagare di più per lo stesso valore. Dunque, seguire l’analisi tecnica non è mai tempo sprecato per un investitore. Per prevedere i movimenti della linea dobbiamo stabilire il momento in cui la domanda sarà superiore all’offerta, e quindi l’inizio di un rimbalzo dei prezzi che torneranno a salire di nuovo. Idealmente il supporto è una zona oltre la quale il prezzo di un valore è troppo basso e necessariamente dovrebbe rimbalzare. È un limite psicologico. Graficamente è rappresentato da una linea orizzontale al di sotto del prezzo corrente. Questa linea dovrebbe contenere qualsiasi slancio ribassista. Con un supporto l’investitore dorme tranquillo.

Book! Buy! Sell! Sell sm

Infatti, gli investitori hanno sempre in mente un limite di perdite massimo per le loro azioni. Per garantire la pace cardiaca di un azionista il mercato sovente si appoggia sull’analisi tecnica per stabilire un limite comune. Una specie di terapia di gruppo per scongiurare una picchiata dei valori che si hanno in portafoglio. Conviene segnalare però che ogni analista tecnico stabilisce supporti e resistenze a modo suo e ciò crea sempre certi attriti. Gli investitori seguono il suo analista come chi tifa la propria squadra e sono sempre poco tolleranti con chi pensa che il suo supporto sia erroneo. Queste discussioni sfociano comunemente in un pandemonio di voci contrastanti e a volte in una guerra campale che destabilizza il mercato. Il risultato viene chiamato il gioco della Borsa.

Signoraggio

Il signoraggio scritto anche seigneurage può avere i seguenti due significati: Il signoraggio derivante dalle monete specie metalli, è una tassa, aggiunta al prezzo totale di una moneta (contenuto di metalli e costi di produzione), che un cliente ha dovuto pagare, e che è stato inviato al sovrano politico della zona. Le Banconote hanno una tassa derivate dal signoraggio che è più indiretta, essendo la differenza tra interessi maturati sui titoli acquistati in cambio di banconote e i costi di produzione e distribuzione di tali banconote.Il signoraggio è una comoda fonte di entrate per alcune banche nazionali.

fatcats-585x380

Forex tradind e cambio valute

Le riserve di valuta estera (chiamate anche riserve Forex o riserve FX dall’inglese Foreign Exchange Reserves) in senso stretto sono solo i depositi in valuta estera e titoli detenuti dalle banche centrali e autorità monetarie. Tuttavia, il termine in uso popolare include comunemente la valuta estera e la propria che ha in deposito la banca centrale; le materie prime come l’oro di cui dispone la banca centrale; le valute in circolazione o quelle che rimangono come fondo in altre banche centrali. Questa immagine del Forex è quella che comunemente viene usata da tutti gli operatori anche se sarebbe più esatto definirla come “riserve ufficiali internazionali” o “riserve internazionali”. Questi sono principalmente gli attivi di una banca centrale che detiene valore sotto la forma di riserve di valute differenti principalmente il dollaro statunitense, e in misura minore, l’euro, la sterlina inglese e lo yen giapponese. Le riserve vengo usate per coprire il passivo della e controllare il flusso dei tassi in nel caso di una economia chiusa o a influenzarlo nel caso di una aperta.

forex trading

forex trading

Bilancia commerciale

La bilancia commerciale (o il valore delle esportazioni nette, talora simboleggiata come NX) è la differenza tra il valore monetario delle esportazioni e delle importazioni di produzione in un’economia per un certo periodo. Basicamente si tratta del rapporto tra importazioni di una nazione e le esportazioni della stessa nazione verso l’estero.  È noto un saldo positivo nella bilancia commerciale sia favorevole al commercio visto che un avanzo commerciale o surplus vuol dire esportare più di quanto si importata; un saldo negativo o sfavorevole invece viene indicato come un disavanzo commerciale o , formalmente, un deficit commerciale. La bilancia commerciale si divide in beni e servizi.

export-import

I primi che raggiunsero la comprensione del funzionamento della bilancia commerciale furono le nazioni con le politiche economiche nascenti durante gli inizi della modernità. Una voce apparsa nel primo discorso del “Discourse of the Common Weal” regno d’Inghilterra, nel 1549 fu l’antecendete: “Dobbiamo sempre fare attenzione a non comprare dagli stranieri più di quanto non vendiamo a loro visto che questo ci impoverisce e  serve ad arricchire loro.”

Euribor

L’Euro Interbank Offered Rate (Euribor) è un tasso di riferimento giornaliero basato sulla media dei tassi di interesse ai quali le banche si offrono a prestare fondi non garantiti ad altre banche sul mercato monetario all’ingrosso in euro (o mercato interbancario). L’euribor  viene utilizzato come un tasso di riferimento per i contratti a termine denominati in euro, a breve termine, futures su tassi d’interesse e contratti swap su tassi di interesse. Allo stesso modo l’indice LIBORs è comunemente usato per gli stessi contratti ma in Sterline o strumenti denominati in dollari USA. Essi rappresentano quindi la base per alcuni mercati internazionali come quello anglosassone. Altri tassi di riferimento nazionali, erano il PIBOR Paris ‘, FIBOR Francoforte, Helsinki e Helibor fusi in Euribor il giorno dopo il gennaio 1999.

definanzas.com.wp-content.uploads.euribor12

Trovi qui tutte le informazioni sulla finanza italiana e internazionale. Iscriviti ai nostri feed RSS per ricevere le ultime notizie.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e iscriviti: