consigli per investire. Tutti i nostri post che parlano di: consigli per investire

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica consigli per investire. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Investimenti sicuri

Gli investimenti sicuri sono investimenti che normalmente non associano un alto livello di rischio. Infatti, un investimento -sia quale sia il tipo di prodotto finanziario che abbiamo scelto per investire- offre sempre un rendimento sulla base di un capitale originario che, dipendendo dal rischio che saremo disposti ad assumere (avversione al rischio), sarà più o meno elevato o ripercoterà in un modo più duro. Investiamo per esempio per combattere l’inflazione.

investimenti

Perché se un capitale viene lasciato fermo, bene sotto il materasso, dentro un calzino o immobilizzato in conto corrente a bassissimo rendimento correrà il rischio di svalutarsi con il tempo già che il potere acquisitivo delle persone dipende dall’andamento dell’economia del suo paese, e con gli anni i soldi valgono di meno. Non essendo però tutti i risparmiatori in grado di gestire da soli il proprio risparmio, la prassi usuale è quella di affidarsi a gestori di professione. Il punto è che anche qui, come in tanti altri settori, è possibile incorrere in truffe e cattivi consigli. Per questo non sarà superfluo per nessuno leggere con attenzione qualche consiglio. Promesse di rendimenti troppo più alti della media devono farvi diffidare; è sempre meglio non affidarsi ad un unico investitore ma diversificare il capitale; non fidatevi di chi vi vuole convincere a tutti i costi a puntare su un determinato investimento; arrivate all’investimento con le idee chiare dopo aver confrontato le varie possibilità sul mercato ed esservi fatti un’idea sui costi e i rischi; per ultimo ma non meno importante, non dimenticate mai di leggere il regolamento dell’investimento in ogni sua parte.

Riferimenti per investire

Domani, i mercati negli Stati Uniti, avranno i seguenti riferimenti macroeconomici e aziendali, tra i quali sono quelli che riguardano il mercato immobiliare e dei risultati di Goldman Sachs, Apple, PepsiCo, e Yahoo!:

– Permessi di costruzione giugno. Indietro: 572 000, Ant: 574 000. (14:30 ora spagnola).

– Corpo inizia nel mese di giugno. Indietro: 570,000; Indietro: 593 000. (14:30 ora spagnola).

– Il governatore della Fed, Tarullo, parla sulla regolamentazione finanziaria prima Commissione bancaria del Senato (16:00 ora spagnola).

– Tendenza settimanale ABC dei consumatori (23:00 ora spagnola).

– Risultati: Altera, Apple, Bank of New York Mellon, Biogen Idec, Boston Scientific Corporation, Cintas, Fidelity National Information, Forest Laboratories, Gilead Sciences, Goldman Sachs, Harley-Davidson, Illinois Tool Works, Johnson & Johnson, Linear Technology, Marshall & Ilsley, Gruppo Omnicom, Peabody Energy, PepsiCo, SLM Corporation, State Street, Stryker, UnitedHealth Group, Whirlpool Corporation e Yahoo.

piggybank

Regole per investire in Borsa

“Andate e moltiplicatevi” disse Dio ad Adamo ed Eva; oggi invece, con dispiacere si guarda il portafogli e si vede l’esatta frase al contrario: “Andate e dimezzatevi”, così disse il Dio Danaro. Già perché con la crisi che ha colpito gli ultimi anni, tutti sono alla ricerca di un modo per fare in modo che il proprio stipendio sopravviva fino al 30 del mese, ma…ahimè, è cosa rara. Squali o buoi, orsi o tori, tutti vanno sempre lì, in Borsa. Ma guadagnare soldi in questo modo non è  semplice, c’è bisogno di metodo, un buon metodo. Per chi invece si affida alla dea bendata, attenzione: prima o poi vi volterà le spalle. Si comincia dalla prima regola ormai risaputa in tutti i siti che trattano l’argomento: dividi il tuo capitale in 10 parti uguali e rischiane al massimo solo una per operazione.

Invest-and-Trade-Stocks

Il “codice” completo di 18 regoline per evitare passi falsi sembra sicuro, ma non determinante, perché a volte è il proprio consulente o banca a fare la differenza – sperando di non cadere in un caso Parmalat – quindi, rimanendo in attesa di eventuali approfondimenti, vi lasciamo i 18 comandamenti per evitare clamorosi disastri in Borsa:

  • Dividi il tuo capitale in 10 parti uguali e rischiane al massimo solo una per operazione
  • Usa sempre lo stop loss
  • Non permettere mai che un profitto diventi perdita. Per far ciò alza il tuo stop loss (o abbassalo se sei al ribasso) man mano che i prezzi salgono (o scendono). In tale maniera, l’eventuale inversione di tendenza, ti “liquiderà” mentre sei ancora in “profitto”
  • Segui sempre la tendenza. Non pensare di anticiparla. Non intervenire ne in acquisto ne in vendita se non sei sicuro della direzione del mercato o del singolo titolo
  • Se hai dubbi, astieniti da qualsiasi operazione.
  • Intervieni solo sui titoli attivi. Lascia perdere tutto ciò che non da’ segni di vita per molto tempo
  • Distribuisci il rischio su quattro– cinque titoli diversi. Evita di mettere tutte le uova in un paniere
  • Non limitare i tuoi ordini. Quando hai deciso, compra o vendi “al meglio” (at the market)
  • Non uscire da una posizione se non ne hai motivo. Segui la tendenza e proteggiti con uno stop loss
  • Non “razionalizzare” una perdita. Se il mercato è in direzione contraria alla tua, non dirti che è una buona occasione per incrementare i tuoi acquisti (o vendite se sei al ribasso). Devi solo uscire dalla tua posizione
  • Non entrare ne uscire mai da una posizione solo perché sei diventato impaziente
  • Evita di fare piccoli profitti e grosse perdite
  • Non cancellare mai uno stop loss
  • Evita di entrare e uscire continuamente dal mercato
  • Gioca sia al rialzo che al ribasso
  • Non comprare solo perché i prezzi ti sembrano bassi ne tantomeno devi vendere se ti sembrano alti
  • Fai attenzione a non incrementare la tua posizione al momento sbagliato.Attendi che il titolo diventi molto attivo ed abbia perforato la resistenza o il supporto individuati, prima di incrementare le posizioni
  • Non aumentare le tue “giocate” dopo un lungo periodo di successi. Rischi di perdere in poche operazioni ciò che hai vinto in tanto tempo.

Attenzione però, la Borsa è  il frutto proibito di chi si lascia tentare, e se si abusa di essa, Piazza Affari non perdona.

Velia Serino

Supporto

Un supporto, nell’analisi tecnica, è uno dei due concetti fondamentali per seguire e prevedere i movimenti di un valore sul mercato. Come per esempio il cambio delle valute internazionali che ogni giorno analizziamo su cambiodollaroeuro.com. Tornando al supporto sappiamo che ogni valore o titolo ha un prezzo evidenziato nelle grafiche con una linea nervosa e altalenante forzata dal cambiamento emozionale del mercato (offerta e domanda mutan d’accento e di pensier qual piuma al vento). Vendere al di sotto di questa linea significa vendere al di sotto del prezzo di mercato e comprare al di sopra significa pagare di più per lo stesso valore. Dunque, seguire l’analisi tecnica non è mai tempo sprecato per un investitore. Per prevedere i movimenti della linea dobbiamo stabilire il momento in cui la domanda sarà superiore all’offerta, e quindi l’inizio di un rimbalzo dei prezzi che torneranno a salire di nuovo. Idealmente il supporto è una zona oltre la quale il prezzo di un valore è troppo basso e necessariamente dovrebbe rimbalzare. È un limite psicologico. Graficamente è rappresentato da una linea orizzontale al di sotto del prezzo corrente. Questa linea dovrebbe contenere qualsiasi slancio ribassista. Con un supporto l’investitore dorme tranquillo.

Book! Buy! Sell! Sell sm

Infatti, gli investitori hanno sempre in mente un limite di perdite massimo per le loro azioni. Per garantire la pace cardiaca di un azionista il mercato sovente si appoggia sull’analisi tecnica per stabilire un limite comune. Una specie di terapia di gruppo per scongiurare una picchiata dei valori che si hanno in portafoglio. Conviene segnalare però che ogni analista tecnico stabilisce supporti e resistenze a modo suo e ciò crea sempre certi attriti. Gli investitori seguono il suo analista come chi tifa la propria squadra e sono sempre poco tolleranti con chi pensa che il suo supporto sia erroneo. Queste discussioni sfociano comunemente in un pandemonio di voci contrastanti e a volte in una guerra campale che destabilizza il mercato. Il risultato viene chiamato il gioco della Borsa.

Come guadagnare soldi in Borsa?

Soprattutto bisogna sapere come non perderli. Questa la risposta degli analisti di Financialred.com -che abbiamo incontrato alla fiera della Borsa Spagnola a Madrid (Bolsalia)- quando gli viene chiesto di spiegare il metodo per guadagnare soldi in Borsa . Nessun consiglio ottimista dunque, da parte degli analisti spagnoli; il terrore di questi giorni che si è sparso sui mercati finanziari europei ha colpito duramente i PIIGS e la Spagna è nel mirino di “tutte le agenzie di rating” dice Luis Ortiz de Zarate -autore di diversi libri su analisi tecnica e modelli d’ investimento in borsa- che ci consiglia di allontanarci dai mercati finanziari spagnoli al meno per un periodo. Secondo questo illustre analista spagnolo l’Ibex non è proprio da considerare come una fonte di guadagno nel breve termine, tutt’altro, “sarà soltanto fonte di guadagno per i ribassisti e neanche più di tanto, perché l’indice iberico subirà forti pressioni nel breve termine dal punto di vista fondamentale e le analisi degli esperti possono soltanto prevedere una parte della figura” aggiunge Ortiz de Zarate. Per la maggior parte degli investitori sarebbe pericoloso entrare in questo momento.

Nel video vediamo una delle conferenze tenute a Bolsalia da uno degli esperti della rete di Financialred. L’analista spiega agli investitori che il metodo per guadagnare soldi è un metodo statistico (elaborato personalmente da ogni analista indipendente) che ci permette di calcolare le perdite e non i guadagni. Cioè un calcolo matematico per prevedere quali saranno le perdite probabili e ridurne il peso in portafoglio. Una prospettiva utile per investire in momenti di forte volatilità.

Come investire: il bene rifugio

Un bene rifugio è un bene il cui prezzo non viene colpito dalle crisi economiche. L’oro è un bene rifugio perché il valore reale dell’oro non subirà mai, nel lungo termine, una devalutazione tale da far perdere neanche un soldo agl’investitori. Il bene rifugio nel fondo e una riconosciuta strategia di conservazione del capitale tramite lo scambio di liquidità nel momento attuale con una valuta o una forma di denaro o di moneta; o una merce come l’oro; o un investimento in materie prime, pietre preziose o oggetti da collezione. I beni rifugio devono agire come riserva di valore, e per questo devono essere in grado di essere recuperate in un secondo momento, con prevedibilmente anche se basso margine di guadagno. La qualità di bene rifugio viene tradizionalmente assegnata all’aggregato monetario basico: La moneta (che all’epoca costituiva un bene non volatile). Tuttavia questo rifugio ha perso valore dal momento i cui i mercati si sono liberalizzati e la globalizzazione ha portato le monete sul mercato finanziario generando il meraviglioso mondo del forex come lo conosciamo oggi. Questa evoluzione era inevitabile visto che la moneta, colpita dall’inflazione, non può essere un bene rifugio nel lungo termine. Quali sono i valori che ancora conservano la caratteristica di conservare il valore nel tempo?

safeBoxes.268143911_std

Immobili

La terra o l’immobile è da sempre un valore che non svaluta con il tempo. Purtroppo oggi la speculazione sul mercato immobiliare ha portato i prezzi delle case alla stessa fluttuazione di un altro valore finanziario qualsiasi. Meglio non fidarsi degl’immobili come bene rifugio nel momento attuale. Resta da dire però che il mercato immobiliare ha sofferto la prova della speculazione legata ai prestiti e mutui spazzatura. Questo ha deformato il valore di un bene che tornerà ad essere rifugio con il tempo. Chi compra un immobile oggi non dovrebbe perdere soldi in 10 anni.

Oro

Anche se il prezzo dell’oro subisce fortissimi movimenti nel breve termine (quando vien scambiato nei mercati finanziari come ETF) questi movimenti non colpiscono la percezione che ha la gente dell’oro come bene rifugio. Il valore del metallo giallo è destinato a salire nel lungo termine.

Argento

Meno popolare che l’oro e perennemente condannato al secondo posto l’argento offre senz’altro possibilità di conservare un investimento nel lungo termine.

Pietre preziose e altri metalli preziosi

Il mercato delle pietre preziose regola i prezzi in completa autonomia e con molta stabilità da quando il commercio di questi valori ha avuto inizio secoli fa. Oggi, chi compra un diamante sa che conserverà il valore nel tempo, e che il reddito di questo investimento non potrà venirgli sottratto da nessuno. A meno certo che si tratti di un diamante insanguinato o pietre fuori dal commercio legale. La perdita del capitale investito in tali casi è garantita dalla legge.

Oggetti da collezione

L’arte non ha prezzo. Chiedetelo se no ai grandi collezionisti. Quella che a noi potrebbe sembrare un’eccentricità (come la collezione di francobolli)  per chi di collezionismo e arte se ne intende è un investimento di lungo termine. Caso pratico: il vaticano.

Trovi qui tutte le informazioni sulla finanza italiana e internazionale. Iscriviti ai nostri feed RSS per ricevere le ultime notizie.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e iscriviti: