investire. Tutti i nostri post che parlano di: investire

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica investire. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Investimenti sicuri

Gli investimenti sicuri sono investimenti che normalmente non associano un alto livello di rischio. Infatti, un investimento -sia quale sia il tipo di prodotto finanziario che abbiamo scelto per investire- offre sempre un rendimento sulla base di un capitale originario che, dipendendo dal rischio che saremo disposti ad assumere (avversione al rischio), sarà più o meno elevato o ripercoterà in un modo più duro. Investiamo per esempio per combattere l’inflazione.

investimenti

Perché se un capitale viene lasciato fermo, bene sotto il materasso, dentro un calzino o immobilizzato in conto corrente a bassissimo rendimento correrà il rischio di svalutarsi con il tempo già che il potere acquisitivo delle persone dipende dall’andamento dell’economia del suo paese, e con gli anni i soldi valgono di meno. Non essendo però tutti i risparmiatori in grado di gestire da soli il proprio risparmio, la prassi usuale è quella di affidarsi a gestori di professione. Il punto è che anche qui, come in tanti altri settori, è possibile incorrere in truffe e cattivi consigli. Per questo non sarà superfluo per nessuno leggere con attenzione qualche consiglio. Promesse di rendimenti troppo più alti della media devono farvi diffidare; è sempre meglio non affidarsi ad un unico investitore ma diversificare il capitale; non fidatevi di chi vi vuole convincere a tutti i costi a puntare su un determinato investimento; arrivate all’investimento con le idee chiare dopo aver confrontato le varie possibilità sul mercato ed esservi fatti un’idea sui costi e i rischi; per ultimo ma non meno importante, non dimenticate mai di leggere il regolamento dell’investimento in ogni sua parte.

Il momento giusto per investire in borsa

Invest-and-Trade-Stocks

Vi proponiamo 5 punti basici per dimostrare che è il momento giusto per  investire prima dell’uscita dalla crisi.

1. Profitto = Denaro = Lavoro. Le aziende sono prevedibili, dicono, di reagire alla crisi riducendo i costi che colpiscono principalmente i posti di lavoro e per ciò licenziando lavoratori. Grazie a queste riduzioni riusciranno a spendere meno soldi e nei loro bilanci si accumuleranno positivi, quando sono convinti che il peggio è passato iniziano a reclutare nuovo stimolando il recupero.

2. C’è ancora un lungo cammino da percorrere –per le aziende- con tassi di interesse eccezionalmente bassi, a livelli di minimi storici. L’aumento del prezzo del denaro non salirá fino a quando non si verificherà un recupero reale e anche nel 2011 vedremo una situazione favorevole al recupero, e dire: “l’aumento del rapporto sarà favorevole alla crescita economica e mantenere le quote di una più attraente di reddito fisso.

3. Il consumatore finale. Uno dei timori principali del mercato e la mancanza di domanda, anche se si nota che in tempi recenti c’è stato un aumento drammatico di disoccupazione  nella base di consumatori in paesi emergenti come Brasile e Cina, il recupero in questi paesi sarà sufficiente da stimolare la domanda aggregata globale.

4. Fusioni e acquisizioni. Abbiamo visto più operazioni di questo tipo finora nel 2010 per tutto il 2009. Il capitale di rischio è stato a lungo il loro risparmio e canale per la liquidità, ora i soldi devono essere rimessi in circolazione dopo un grande stop ai movimenti patrimoniali, questo sarà molto utile per gli investitori.

5. Riacquisto. Questa opzione è “una benedizione per aumentare i guadagni per azione” e dare impulso al mercato.

Trovi qui tutte le informazioni sulla finanza italiana e internazionale. Iscriviti ai nostri feed RSS per ricevere le ultime notizie.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e iscriviti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia