stress test. Tutti i nostri post che parlano di: stress test

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica stress test. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Stess Test

Secondo il comunicato di lunedì scorso il Comitato europeo per la vigilanza bancaria (CEBS), ha in agenda ufficiale i risultati delle prove di stress del settore bancario che verranno pubblicate globalmente e riguarderanno tutte le singole entità. La pubblicazione inizia oggi dalle sei del pomeriggio, ora italiana. In questo momento, il CEBS ha pubblicato una sintesi dei risultati aggregati, con un comunicato stampa che indica le principali conclusioni circa la salute del settore bancario dell’Unione europea. Inoltre, il regolatore ha detto che i risultati delle singole banche saranno inviati per le stesse istituzioni finanziarie o le autorità di vigilanza nazionali nei loro rispettivi siti web.In questo contesto, la Banca di Italia ha confermato la prova di resistenza del settore bancario italiano oggi alle ore 18:30. Allo stesso tempo, CEBS ha promesso di pubblicare, circa allo stesso tempo, una sintesi dei risultati delle 91 singole banche  divise per paese come una pagina web con link alle rispettive autorità nazionali. Infine, il comitato terrà una conferenza stampa oggi alle ore 19:00.

swiss_bank_stress_test_468985

Prove di stress alle banche svizzere dell'anno scorso

METODO DI VALUTAZIONE

Poco si sa del metodo di valutazione che utilizzerà l’Unione europea a condurre test di stress delle sue rive. Si parla di una condizione possibile per un Tier 1 capital ratio pari al 6%, stesso tasso applicato alle organizzazioni degli Stati Uniti, e, come previsto, gli europei che non dovrà aumentare il proprio capitale. Come già accennato, i dettagli specifici non lascerà fino alle sei. Per ora, sappiamo solo che il Comitato europeo per la vigilanza bancaria ha detto all’inizio di questo mese, che analizza sia le entità normali e possibili scenari di eventi avversi nel corso del 2010 e il 2011. “Questi scenari includono i dati variabili macroeconomiche fondamentali come lo sviluppo del PIL, la disoccupazione e l’IPC per i singoli Stati membri dell’UE,” il CEBS. L’analisi comprende anche le avverse condizioni dei mercati finanziari e dei fattori legati a un deterioramento nel mercato europeo delle obbligazioni sovrane. Lo scenario negativo esamina la situazione delle istituzioni finanziarie nel caso in cui il PIL per l’Unione europea, cadere al di sotto del 3% le previsioni della Commissione europea per i prossimi due anni. Per quanto riguarda la situazione del debito sovrano e ai suoi rischi, il Comitato esamina la situazione dopo un possibile deterioramento nei bilanci alle stesse condizioni di mercato ai primi di maggio 2010.

Trovi qui tutte le informazioni sulla finanza italiana e internazionale. Iscriviti ai nostri feed RSS per ricevere le ultime notizie.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e iscriviti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia